Torna in tutta Italia la Giornata di Raccolta del Farmaco

Sabato 9 febbraio in tutte le farmacie che espongono la locandina della #GRF19, sarà possibile acquistare un farmaco da banco da donare agli indigenti

CASALE MONFERRATO

Sabato 9 febbraio 2019 tornain tutta Italia la XIX edizione della GRF – Giornata di Raccolta del Farmaco. In Provincia di Alessandria, hanno aderito alla XIX GRF 43 farmacie. I farmaci raccolti saranno consegnati a 17 enti assistenziali del territorio. Le farmacie di Casale e paesi limitrofi che hanno aderito sono 12, tra cui 2 a Valenza ed una a San Salvatore. Durante la GRF del 2018 sono stati raccolti 3810confezioni di farmaci, grazie ai quali sono state aiutate 3592 persone bisognose assistite dai 17 enti caritativi del territorio convenzionati con Banco Farmaceutico. Durante lo scorso anno, gli enti hanno fatto richiesta a Banco Farmaceutico di circa 11000 medicinali.

“Tutti i poveri hanno bisogno di coperte, di alimenti, di vestiti; e, soprattutto, di lavoro. Non tutti i poveri, però - è opinione comune - hanno bisogno di farmaci. Non sempre, almeno, ma solo quando si ammalano. Ecco: questo, in verità, capita molto più spesso, e in misura ben più drammatica, di quanto si immagini. Nel 2018, quasi 540.000 persone in stato di povertà hanno avuto bisogno di medicine, ma non hanno potuto acquistarle. Tuttavia, si sono potute curare ugualmente, grazie all’aiuto degli enti assistenziali. Partecipare alla Giornata di Raccolta del Farmaco e donare una medicina che sarà consegnata agli enti del proprio territorio è il modo più intelligente per aiutare il mondo della solidarietà e del Terzo settore a fare il proprio lavoro; è il modo più semplice per fare una cosa giusta” afferma Sergio Daniotti, presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus.

“Anche quest’anno le farmacie partecipano con impegno ed entusiasmo alla Giornata di Raccolta del Farmaco. In farmacia viviamo in quotidiano contatto con situazioni di grave disagio economico. Sono sempre più numerose le persone che non possono permettersi un farmaco e rinviano le cure o addirittura rinunciano” dichiara Marco Cossolo, presidente di Federfarma nazionale. “Lo spirito di solidarietà è un valore fondante della farmacia in quanto struttura socio-sanitaria di riferimento sul territorio e contraddistingue la nostra professionalità”.

“L'augurio da parte di tutti noi è che questo gesto possa essere l'occasione sia per chi prende parte attivamente all'iniziativa, come i farmacisti o i volontari o gli enti che beneficiano, sia per chi quel giorno entra in farmacia, di incontrare un segno di umanità nuova e di speranza” afferma Paolo Coppo Delegato provinciale di Banco Farmaceutico.

Ricerca in corso...