Terruggia: assegnate le benemerenze civiche

Nel week end per la festa di San Martino, santo patrono del paese monferrino

TERRUGGIA

A Terruggia un fine settimana di festa per il Santo Patrono San Martino, con momenti religiosi e altri dedicati alla vita civile e di comunità. Sabato 11 novembre è il momento della cena sociale presso il “Cantinone”. Cena, organizzata dalla Pro Loco di Terruggia, in collaborazione con la Turricola, cui hanno partecipato numerosi cittadini. È stata una bella occasione d’incontro per scambiare quattro chiacchiere e gustare le prelibatezze preparate dallo staff della Pro loco con il supporto magistrale dei cuochi: Anna Biglia, Roberto Albieri, Maurizia Selva e altri validissimi collaboratori.

In questo clima festoso, il Sindaco Giovanni Bellistri, assistito dal rappresentante della Pro loco Angelo Novarino e dal Presidente dell’associazione sportiva “la Turricola” Gianni Ottone, ha consegnato i premi di benemerenza civica del Premio San Martino 2017. È la settima edizione dopo l’istituzione del premio nell’anno 2011. Il riconoscimento è attribuito a tutti i cittadini e/o istituzioni che nel corso dell’anno si sono distinti nei diversi campi: da quello sportivo a quello culturale, dal campo del lavoro a quello della ricerca, dello studio e della solidarietà.

La Commissione composta dal Comune di Terruggia, dalla Pro Loco, dalla Turricola e dalla Parrocchia, sentiti i pareri espressi nel corso dell’anno dei cittadini, attraverso testimonianze dirette o segnalazioni registrate con il portale del Comune di Terruggia, per l’edizione 2017 ha assegnato tre benemerenze in campi diversi.

Casa di Riposo Don Lugani

La Casa di Riposo Don Lugani è insignita della benemerenza civica nell’ambito dei servizi di assistenza agli anziani in salute o con segni di fragilità. L’attività sociale della Don Lugani in Terruggia inizia a partire dal 2011, dopo un lungo e laborioso iter burocratico, presso la sede di Villa Poggio. Da subito, la nuova struttura, oltre a svolgere un servizio di assistenza in un clima positivo e famigliare, sempre nel rispetto della dignità della persona, si manifesta come centro di aggregazione sociale per tutto il paese. Significative, a tal riguardo, sono le proficue collaborazioni sviluppate con la Parrocchia, la Pro Loco e l’Amministrazione Comunale. Degna di menzione è la continua crescita di cittadini anziani Terruggesi che scelgono la Don Lugani come luogo di residenza.

La Cavagna di Maria

La Cavagna di Maria è insignita della benemerenza civica nell’ambito della piccola distribuzione alimentare. Il negozio svolge un servizio utile per tutta la collettività, di prossimità per le persone più fragili e utile alla coesione sociale di tutta la comunità. Dagli anni 60, Maria Luvisotto insieme al fratello Luciano, avviano l’attività, che continua ancora oggi con il supporto del figlio Daniele, sempre con la stessa passione e immutata attenzione utile per la collettività contribuendo, nello stesso tempo, a rendere Terruggia sempre più attrattiva per la gamma dei servizi offerti.

Mirko Cavallone

È insignito della benemerenza civica nel settore dello sport. Terruggese, “Bomber” classe 1977, veterano dei campi di calcio con oltre 200 gol in “categoria”, ancora oggi è in attività con ottimi risultati. In prossimità dell’addio ai campi di calcio, a Mirko Cavallone, da qualcuno definito il “Del Piero di Terruggia”, gli si riconosce la costanza e dedizione allo sport vissuta sempre con spirito agonistico e lealtà.

Domenica 12 novembre la tradizionale festa del ringraziamento in occasione della ricorrenza di San Martino, con una messa solenne celebrata dal parroco  don Carlo Baudino. A fine funzione sono stati benedetti gli attrezzi e gli utensili del lavoro nei campi in segno di ringraziamento per i frutti donati dalla terra.

 

Ricerca in corso...