Tanti gesti di solidarietà a Balzola

Dai 400 chili di riso donati da Riso Vignola all'illuminazione tricolore del Monumento ai Caduti

BALZOLA

Tanti gesti di solidarietà a Balzola in questi giorni difficili. Racconta il sindaco Marco Torriano: “In mezzo a tante difficoltà, problemi e preoccupazioni che in questi giorni riempiono i pensieri di tutti, mi fa piacere poter ringraziare Riso Vignola per il dono che ha fatto di oltre 400 kg di riso per le famiglie bisognose, in difficoltà e in quarantena. Un gesto importante di generosità da rimarcare ed elogiare”.

“Un grande grazie – prosegue Torriano – anche all'Azienda Agricola Costanzo Savio e Doriano che con il loro dono hanno permesso di abbellire il giardino municipale. Facciamo nostro il loro pensiero: "Un colorato omaggio per ringraziare tutte quelle persone, non menzionate dai telegiornali, che grazie alla loro abnegazione per il lavoro e alla loro opera preziosa anche in questo momento difficile, mantengono attivo il nostro paese. Insieme ce la faremo". Ce ne ricorderemo quando finalmente sarà superato questo momento difficile: la natura non aspetta e queste aziende che oggi perdono l'intero prodotto già pronto per la vendita meritano di avere tutti gli aiuti necessari a ripartire”.

Altro gesto molto importante di generosità è arrivato da Leonardo e Alessandro Ronconi, titolari della Tubi Flessibili srl di San Salvatore che hanno omaggiato il Comune di Balzola di una cospicua fornitura di mascherine protettive. Insieme alle altre raccolte da Regione Piemonte, Protezione Civile e Comune di Casale, abbiamo così raggiunto il quantitativo necessario per distribuirle a tutti i balzolesi residenti. La consegna è avvenuta direttamente a casa delle famiglie in buste chiuse nominative preparate dai volontari comunali e gentilmente recapitate dai volontari di Protezione Civile.

Da venerdì 3 aprile infine il Monumento ai Caduti nella piazza del Municipio è illuminato con il tricolore: Carmelo e Alessio Monichino della ditta Mode.El. hanno realizzato questa installazione che hanno gentilmente donato a tutti i Balzolesi.  

"Oggi più che mai è importante pensare ai valori della nostra nazione e allora si capisce quanto il “sacrificio” (come viene di questi tempi spesso definito),di rimanere in casa ancora per qualche giorno, sia piccolo, irrilevante, rispetto ai veri sacrifici, passati dagli Italiani per far nascere la nostra Italia", conclude Torriano.

Ricerca in corso...