'Premio Magnoberta - Ottavio e Sandro per D Maiuscola'

Sabato 21 settembre presso il Golf Club, la prima edizione del torneo che ha lo scopo di sostenere il progetto sviluppato nel reparto di Oncologia di Casale Monferrato

CASALE MONFERRATO

Sabato 21 settembre, presso il Golf Club Monferrato, si terrà la prima edizione del Premio Magnoberta 'Ottavio e Sandro per D Maiuscola'.

La competizione, che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Casale Monferrato, sarà una gara singola, premiati i primi tre per categoria e premi speciali: Lordo, Lady e Senior. Ma quella che andrà in scena nel golf club di regione Torcello non sarà solo una sfida di golf: la giornata, infatti, ha lo scopo di sostenere il progetto 'D Maiuscola' e, dopo la competizione fra le 18 buche, si terrà una cena per raccolta fondi con l’intrattenimento dei “Doppio Gioco” ed una riffa di beneficenza.

'D Maiuscola' è un'iniziativa, pensata “dalle donne per le donne”, sviluppata nel reparto di Oncologia di Casale Monferrato e giunta alla terza edizione; si rivolge alle pazienti con diagnosi di tumore al seno proponendo loro un percorso multidisciplinare di cura e assistenza della durata di tre mesi.

Il progetto prevede un approccio a 360° alle donne alle quali è stata diagnosticata questa patologia che crea un forte turbamento nella sfera emotiva, andando a colpire la percezione della propria femminilità. L’iniziativa propone, ad un gruppo di donne (8/10 pazienti),di affiancare l’iter diagnostico-terapeutico normalmente prescritto con una serie di incontri di gruppo per potersi confrontare con altre pazienti che condividono o hanno condiviso la stessa esperienza. 

Nel corso del progetto vengono inoltre organizzati momenti formativi e di attività fisica. Le macro-aree su cui si focalizza il progetto sono il superamento del disagio emotivo (paure correlate alla patologia, alla terapia, problematiche inerenti la sessualità, la difficoltà di comunicazione in famiglia, la percezione della propria immagine corporea),il miglioramento dell’immagine di sé attraverso l’utilizzo del trucco e consigli per affrontare i cambiamenti estetici nelle diverse fasi della terapia. Inoltre, in palestra, si promuove la riabilitazione funzionale, il rilassamento e, attraverso attività sportiva di gruppo, la motivazione a proseguire l'attività fisica con lo scopo di prevenzione della recidiva; con la stessa finalità si svolgono incontri con specialisti medici per approfondire i principi di una sana e corretta alimentazione.

Questo progetto è guidato da figure professionali: Mara Giunipero, psicologa e psico-oncologa per l’area psicologica, Selina Dellatorre, farmacista ed esperta di make-up, Cristina Bonzano, personal trainer, e Corrado Rendo, medico igienista.

“L’esperienza di questi due anni in cui abbiamo potuto svolgere due edizioni del progetto con due diversi gruppi di donne, ognuno di nove pazienti, è stata travolgente ed entusiasmante, è un valore aggiunto al percorso di terapia che contribuisce alla salute delle nostre pazienti – dice Elisabetta Gattoni, oncologa presso l’ospedale Santo Spirito e tra le ideatrici del progetto – l’impegno è pertanto quello di proporlo a più pazienti, organizzando più edizioni del progetto”.

L’iniziativa, che ha già ottenuto un importante riconoscimento dal Cipomo (Collegio Italiano dei Primari Oncologici Medici Ospedalieri),finanziata nei primi due anni dal Rotary di Casale e dalla Lilt, in questa terza edizione si avvale anche del sostegno dell’Avis di Casale Monferrato, nonché dell’impegno di volontari e volontarie, fra cui, tra le più attive, le stesse donne che componevano i gruppi delle prime due edizioni che, oltre ad aver cimentato la loro amicizia continuando la frequentazione oltre il periodo di trattamento, si stanno impegnando a fondo perché l’iniziativa possa essere rinnovata di anno in anno e sempre più pazienti possano partecipare allo stesso progetto.

La gara di golf del 21 settembre è solo la prima delle iniziative a sostegno del progetto in cantiere: a dicembre verrà presentato un calendario ideato da Paolo Demaria, con le fotografie di Chiara Galliano, dove le donne del “D Maiuscola” posano sotto l’attenta supervisione del make-up artist delle star.

Insomma, come dice il motto del gruppo, scelto direttamente dalle donne che vi hanno partecipato: “D Maiuscola - Con il sorriso, insieme, affrontiamo il cancro”. 

Ricerca in corso...