La partecipazione di 'Fridays for future' Casale Monferrato allo sciopero globale del 24 maggio

Il movimento monferrino chiede un incontro con il sindaco Federico Riboldi per avviare una stretta collaborazione

CASALE MONFERRATO

Sono 1200 le città che lo scorso 24 maggio hanno aderito al Global strike for climate. Quasi due milioni di persone in tutto il mondo, tra cui 400mila italiani, sono scese nelle piazze per manifestare contro l'ingiustizia che sta distruggendo il pianeta. Torino è stata la meta del gruppo di ragazzi casalesi che ormai dall'inizio dell'anno, seguono la causa di Greta verso una lotta ormai divenuta storica.

Dopo lo slancio dato nel primo global strike di marzo, la faccenda si fa molto più seria con un ulteriore richiesta da parte dei giovani. La mobilitazione consiste nella dichiarazione di emergenza climatica da parte delle classi dirigenti mondiali, partendo dai comuni, arrivando a livello nazionale e infine mondiale.

La prima città italiana dichiarare l’emergenza climatica è stata Milano, poco prima del secondo sciopero globale per il clima. L'obbiettivo però è comune in tutti i gruppi di Fridays For Future italiani e di tutto il Mondo, compreso quello di Casale Monferrato.

I ragazzi, armati di striscioni e cartelloni, hanno anch'essi recitato i cortei per le strade di Torino: "Il tempo sta scadendo" è stato il principale slogan della giornata.

Partendo da Piazza Statuto, il movimento è arrivato in Piazza Castello. Durante il corteo tra I momenti di eccitazione e voglia di cambiamento c’è stanti anche un sit-in di tutti I manifestanti che hanno tenuto un minuto di silenzio in memoria delle vittime dell’ingiustizia climatica.

Non lasciandosi condizionare dal maltempo, durante la manifestazione un secondo urlo è stato lanciato per la sopravvivenza mondiale: ora manca solo un ascolto da parte dei poteri forti quelli che possono eseguire un cambiamento radicale!

Dopo l’insediamento del nuovo sindaco Fridays For Future Casale Monferrato si sta organizzando per un incontro con il neoeletto per discutere dei prossimi passi e chiedere di instaurare una stretta collaborazione con l’amministrazione.

Ricerca in corso...