'La natura vive e cresce intorno a me': due borse di studio a Terruggia

Per due allieve della scuola primaria del paese collinare al termine di una ricerca approfondita in biblioteca

TERRUGGIA

Giovedi 7 giugno, al Parco di Villa Poggio a Terruggia è stata assegnata una borsa di studio a Elisa Chistol e a Maria Vittoria Belluati. Al Concorso 'La natura vive e cresce intorno a me: animali e piante del mio territorio' erano ammessi gli alunni delle classi 4° e 5° della scuola primaria di Terruggia i quali hanno raccontato che, per loro, partecipare a questo concorso è stata un importante esperienza perché li ha portati ad acquisire informazioni sul nostro territorio che ancora non avevano.

Le opere presentate confermano un grande impegno di ricerca e la volontà di approfondire le loro conoscenze. Senza mai uscire dal tema del concorso, hanno saputo coniugare bene 'La natura (che) vive e cresce intorno a me…' e i suoi animali, selvatici e non, i suoi fiori, i suoi frutti con la nostra vita di tutti i giorni, con le nostre tradizioni, usanze e particolarità, con la cucina che si ispira ai frutti che gli regala “questa” natura, con il Consiglio dei Ragazzi, gli Infernot, la storia.

L’opera vincitrice è stata definita dalla Giuria “… gradevole sotto il profilo artistico, oltre che alla flora e alla fauna, fornisce una descrizione del paese e del territorio”.

La Giuria preposta alla valutazione era formata dal Sindaco di Terruggia Giovanni Bellistri, dal presidente della Proloco in carica dal febbraio 2015 al febbraio 2017 Irene Cavallone, da un rappresentante della Proloco attualmente in carica Leandro Novarino, da Davide Indalezio titolare della Casa Editrice “Edizioni Della Goccia” e da Paola Berra rappresentante dell’Associazione Geomonferrato costituita dai geometri già iscritti all'albo del Collegio Geometri e G.L. di Casale Monferrato e circondario che ha fra gli obiettivi primari quello di valorizzare il nostro territorio e il nostro patrimonio culturale, edilizio e ambientale.

Il concorso nasce nel febbraio 2017, quando l’assemblea dei soci dell’Associazione Proloco di Terruggia, delibera a maggioranza, su proposta del Presidente, di destinare 300 euro alla biblioteca di Terruggia per un progetto di promozione della lettura istituendo una Borsa Di Studio annuale di 100 euro per tre anni consecutivi, da assegnare a meritevoli secondo modalità definite dalla biblioteca stessa.

La responsabile della Civica Biblioteca, Stefania Guaschino, in collaborazione con tutti i volontari della biblioteca (Franca Caprioglio, Carlo Dametto, Iolanda Gatti, Franco Tricerri, Natalina Debernardi, Gianna Demichelis),individuano il tema ed emanano il bando e il relativo regolamento.

Il concorso prevedeva la realizzazione di una ricerca approfondita da svolgere affidandosi ai libri della biblioteca e corredandola con una bibliografia, e consentiva la possibilità di esprimerla attraverso opere scritte, elaborati grafici o pittorici, lavori multimediali, presentazioni di PowerPoint, cartelloni, reportage fotografici, raccolte di materiale.

Un progetto culturale, quindi, per portare i ragazzi in biblioteca in un modo che potesse non limitare la loro fantasia e indurli a scoprire che i libri sono un tesoro insostituibile, che sono la raccolta del sapere dell’umanità e una fonte inesauribile di informazioni.

Un progetto per incentivare i ragazzi alla lettura, per fargli amare i libri che sono anche un mezzo per esprimere idee, sentimenti e diffondere emozioni, per portarli a familiarizzare con la biblioteca, utile strumento per comprendere il mondo circostante.

Ricerca in corso...