La Festa della Polizia al Teatro Municipale di Casale Monferrato

Tutto il personale della Polizia di Stato unito nelle celebrazioni del 167mo anno dalla data della fondazione, nel motto 'Esserci Sempre'

CASALE MONFERRATO

Nella mattinata di mercoledì 10 aprile, presso il Teatro Comunale di Casale Monferrato ha avuto luogo la cerimonia del 167^ Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato (10 aprile 1981, data di pubblicazione della L. n. 121),il cui tema celebrativo è stato anche quest’anno, “Esserci Sempre”.

La prima parte della cerimonia ha avuto luogo, a partire dalle ore 9.45, all’interno del cortile della Caserma 'Franzini', sede della Questura, dove sono stati resi gli onori ai caduti della Polizia di Stato mediante la deposizione, da parte del Questore, di una corona d’alloro al monumento loro dedicato. Alla deposizione, erano presenti il Prefetto di Alessandria, i responsabili degli uffici, rappresentanze del personale nonché il Presidente dell’A.N.P.S. unitamente ad una rappresentanza della Sezione con Bandiera o Labaro.

Il momento commemorativo, è stato celebrato dal Cappellano della Polizia di Stato, Don Augusto Piccoli che si è soffermato con i presenti per una breve meditazione spirituale.

Alle 11 la manifestazione, alla quale hanno preso parte le Autorità Istituzionali e religiose della provincia, fra cui il Prefetto, il Sindaco, il Vescovo, il Presidente del Tribunale, il Procuratore della Repubblica ed i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Penitenziaria, del Corpo Forestale e dei Vigili del Fuoco, è proseguita presso il Teatro Comunale di Casale Monferrato.

Quest’anno alla manifestazione erano presenti anche gli alunni dell’Istituto Superiore Cesare 'Balbo' di Casale Monferrato.

Per sottolineare la continuità degli ideali di sacrificio e di abnegazione degli appartenenti alla Polizia di Stato alla cerimonia sono stati, altresì, invitati, i familiari delle Vittime del Dovere.

La cerimonia ha avuto inizio con la lettura dei messaggi del Capo della Stato, del Capo della Polizia e Ministro dell’Interno a cui ha fatto seguito un indirizzo di saluto da parte del Questore e la consegna dei riconoscimenti per merito di servizio al personale che si è particolarmente distinto nelle operazioni di servizio.

La cerimonia è stata allietata dalle magnifiche esecuzioni del Coro delle Voci Bianche del Conservatorio 'A. Vivaldi' di Alessandria e dalla Soprano Solista Inui Sumireko, diretti dal Prof. Roberto Berzero.

Per la circostanza, nel cortile del Castello di Casale Monferrato, sono stati allestiti quattro gazebo con materiale e strumentazioni posti a disposizione dal locale Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, dalla locale Sezione di Polizia Stradale, dalla Sezione di Polizia Ferroviaria e dalla Sezione di Polizia Postale. Sono stati inoltre esposti, oltre ai più moderni mezzi impiegati per il pattugliamento delle strade ed autostrade, come la Seat Leon in utilizzo alle Volanti di Alessandria dotata dell’attuale e tecnologico sistema “Mercurio”, due veicoli storici , ovvero, l’autovettura Fiat Giulia 1600 del 1969, già simbolo delle auto della Polizia di Stato e la moto Guzzi V7 del 1971 entrambe concesse in prestito per l’occasione alla Questura di Alessandria dal Museo delle Auto Storiche della Polizia di stato di Roma.

Di seguito, si riporta l’elenco del personale premiato in occasione del 167^ Anniversario della fondazione della Polizia di Stato:

PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO ALL’ ASS. CAPO CATANESE SEBASTIANO:

“CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“EVIDENZIANDO ECCEZIONALI CAPACITÀ PROFESSIONALI E NON COMUNE SENSO DEL DOVERE DURANTE UN SERVIZIO DI VIGILANZA AUTOSTRADALE, INTERVENIVA PRESSO UNA GALLERIA, PRIVA DI ILLUMINAZIONE, OVE ERA SEGNALATO UN VEICOLO GUASTO; NELLA CIRCOSTANZA, MENTRE ATTUAVA TUTTE LE MISURE PER GARANTIRE LA SICUREZZA DEGLI UTENTI DELLA STRADA, VENIVA TRAVOLTO DA UN TIR IN TRANSITO, RIPORTANDO GRAVI FERITE RIUSCENDO, COMUNQUE, A METTERE IN SALVO UN DIPENDENTE ANAS, PORTATOSI IN LOCO PER EFFETTUARE IL TRAINO DEL VEICOLO. CHIARO ESEMPIO DI ABNEGAZIONE E CORAGGIO. SIRACUSA, 25 LUGLIO 2015”.

ENCOMIO AL VICE QUESTORE POGGI MARCO

“CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“EVIDENZIANDO CAPACITÀ PROFESSIONALI E ACUME INVESTIGATIVO DIRIGEVA UNA COMPLESSA OPERAZIONE DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI UN SOGGETTO, RITENUTO RESPONSABILE DI UN OMICIDIO VOLONTARIO ED OCCULTAMENTO DEL CADAVERE DELLA MOGLIE. RAVENNA, 16 SETTEMBRE 2016”.

ENCOMIO ALL’ASS. CAPO VITALE PIETRO LUCA, ALL’AG. SC. GIANNETTA GIUSEPPE, ALL’AG. GIAQUINTO COSTANTINO E LODE AL SOVR. CAPO RINALDI MARCO

“CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“EVIDENZIANDO CAPACITÀ PROFESSIONALI E DETERMINAZIONE OPERATIVA ESPLETAVANO UNA OPERAZIONE DI SOCCORSO PUBBLICO CHE CONSENTIVA DI TRARRE IN SALVO CHE, ANIMATO DA PROPOSITI SUICIDI, STAVA PER BUTTARSI DA UN PONTE NEL SOTTOSTANTE FIUME. ALESSANDRIA, 28 LUGLIO 2016”.

ENCOMIO ALL’AGENTE SCELTO LI GIOI ALEX E LODE ALL’AGENTE DE LUCA SERENA

"CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“EVIDENZIANDO SPICCATE CAPACITÀ PROFESSIONALI E SENSO DEL DOVERE, PORTAVA A TERMINE UN INTERVENTO DI SOCCORSO PUBBLICO A FAVORE DI UN GIOVANE CHE AVEVA MANIFESTATO PROPOSITI SUICIDARI. ALESSANDRIA, 03 NOVEMBRE 2016”.

LODE AL SOVR. CAPO BOTTARO Moreno

“CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“SI DISTINGUEVA, LIBERO DAL SERVIZIO, IN UN INTERVENTO DI SOCCORSO PUBBLICO IN OCCASIONE DI UN INCENDIO DI UN AUTOARTICOLATO. DAVA PROVA, NELLA CIRCOSTANZA, DI CAPACITA’ PROFESSIONALI. NOVI L.RE, 22 APRILE 2016”.

LODE ALL’ASS. CAPO COOR. BIANCO MARCO

“CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“PARTECIPAVA AD UNA ATTIVITÀ INVESTIGATIVA CHE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI DUE SOGGETTI, RESPONSABILI DEL REATO DI ESTORSIONE NEI CONFRONTI DI UN IMPRENDITORE. DAVA PROVA, NELLA CIRCOSTANZA, DI CAPACITÀ PROFESSIONALI. ALESSANDRIA, 21 DICEMBRE 2015”.

LODE AL SOST. COMM. COORD. SERRATTO ALESSANDRO ED ALL’ASS. CAPO COORD. BRINA ANDREA

“CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“PARTECIPAVANO AD UNA ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA, CHE CONSENTIVA DI ASSICURARE ALLA GIUSTIZIA UN CITTADINO EXTRACOMUNITARIO, RESOSI RESPONSABILE DI FURTO AI DANNI DI UNA DONNA. DAVANO PROVA, NELLA CIRCOSTANZA, DI CAPACITÀ PROFESSIONALI. NOVI LIGURE, 21 MARZO 2016”.

LODE ALL’ISP. SUP. LOMBARDI ROBERTO, ALL’ASS. CAPO COORD. GUASTA GIACOMO, ALL’ASS. CAPO GISSI GIANFRANCO, ALL’ASS. CAPO RACIOPPA FABIO

“CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“DANDO PROVA DI CAPACITÀ PROFESSIONALI ED INTUITO INVESTIGATIVO, COORDINAVA UNA INDAGINE DI POLIZIA GIUDIZIARIA, CHE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI UN SOGGETTO, RESOSI RESPONSABILE DI SEQUESTRO DI PERSONA E RAPINA AI DANNI DI UNA DONNA. ALESSANDRIA, 15 GIUGNO 2016”.

LODE, AL SOVR. CAPO GNONI RAFFAELE, AL SOVR. CAPO DIELI ROBERTO

“CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“PARTECIPAVANO AD UNA ATTIVITÀ INVESTIGATIVA, CHE CONSENTIVA DI IDENTIFICARE E DEFERIRE ALL’AUTORITÀ GIUDIZIARIA DUE SOGGETTI, DI AREA “JIHADISTA”, RESPONSABILI DI FRASI APOLOGETICHE A FAVORE DI UNA ORGANIZZAZIONE TERRORISTICA INTERNAZIONALE. DAVANO PROVA, NELLA CIRCOSTANZA, DI CAPACITÀ PROFESSIONALI. ALESSANDRIA, 29 APRILE 2016”.

LODE ALL’ISP. SUP. BOVA DAVIDE RENATO, AL SOVR. CAPO PORRELLO SALVATORE

“CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“PER L’IMPEGNO PROFUSO IN UN’IMPORTANTE INDAGINE DI POLIZIA GIUDIZIARIA CHE CONSENTIVA DI SOTTOPORRE A FERMO DI INDIZIATO DI DELITTO TRE CITTADINI STRANIERI, RESPONSABILI DEL REATO DI TRIPLICE TENTATO OMICIDIO. ALESSANDRIA, 29 GIUGNO 2016”.

LODE ALL’AGENTE SCELTO BEVILACQUA VINCENZO ED ALL’AGENTE ERCOLANO GIOVANNI

“CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“DANDO PROVA DI CAPACITÀ PROFESSIONALI E SPIRITO DI INIZIATIVA, SI DISTINGUEVA IN UN DELICATO INTERVENTO CHE SI CONCLUDEVA CON LA DENUNCIA PER LA VIOLAZIONE DEL CODICE DELLA STRADA, DI UN CONDUCENTE DI UN VEICOLO CHE PERCORREVA CONTROMANO UN TRATTO DELL’AUTOSTRADA A 26. ALESSANDRIA, 9 SETTEMBRE 2016”.

LODE AL VICE QUESTORE MONTENERO DEBORHA

CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“PER L’IMPEGNO PROFUSO NELLE OPERAZIONI DI SOCCORSO E NELLE DIVERSE ATTIVITA’ CONNESSE AL TRAGICO CROLLO DEL PONTE “MORANDI” DI GENOVA NEL QUALE PERSERO LA VITA 43 PERSONE. GENOVA 14 AGOSTO 2018”.

Ai colleghi andati in quiescenza nell’ultima annualità, a cui il questore di Alessandria ha consegnato, simbolicamente, una pergamena a riconoscenza per l’apporto fornito alla polizia di stato ed alla collettività.

  • ISPETTORE SUPERIORE MAURIZIO DELL’IMPERIO. ARRUOLATOSI IN POLIZIA L’11 MARZO 1982, HA PRESTATO SERVIZIO PRESSO LA SOTTOSEZIONE POLIZIA STRADALE DI OVADA ED IL DISTACCAMENTO POLIZIA STRADALE DI SERAVALLE SCRIVIA.--- ASSEGNATO DAL 2001 ALLA QUESTURA DI ALESSANDRIA.

  • ISPETTORE SUPERIORE TIZIANA TOSATO. ARRUOLATASI IN POLIZIA L’8 LUGLIO 1986, HA SVOLTO NUMEROSI INCARICHI PRESSO LA QUESTURA DI ALESSANDRIA, LA SCUOLA ALLIEVI AGENTI DI ALESSANDRIA E LA SEZIONE DI POLIZIA GIUDIZIARIA DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI ALESSANDRIA.

  • SOVRINTENDENTE CAPO SALVATOREDELLE DONNE ARRUOLATOSI IN POLIZIA IL 20 GIUGNO 1978-----, ASSEGNATO DAL 1995 ALLA SEZIONE DI POLIZIA GIUDIZIARIA DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI ALESSANDRIA DOVE HA SEGUITO NUMEROSE E DELICATE INDAGINI.

  • ASSISTENTE CAPO COORDINATORE GIOVANNI. FOSSATI ----ARRUOLATOSI IN POLIZIA L’11 MAGGIO 1992.---- ASSEGNATO ALLA QUESTURA DI ALESSANDRIA DAL 1992, HA PRESTATO SERVIZIO PRESSO LA DIVISIONE ANTICRIMINE.

  • IL 1° MARZO HA TERMINATO IL SUO PERCORSO LAVORATIVO L’ISPETTORE SUPERIORE VINCENZO FRANGIONE, ARRUOLATOSI IN POLIZIA IL 20 APRILE 1982----- DAL 1996 E’ STATO ASSEGNATO ALLA SEZIONE DI POLIZIA GIUDIZIARIA DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI ALESSANDRIA DIVENENDONE RESPONSABILE.--- NEL CORSO DELLA CARRIERA E’ STATO INSIGNITO DI NUMEROSE ONORIFICENZE PER LODEVOLE SERVIZIO. PER I SUOI MERITI PROFESSIONALI ED UMANI RICEVERA’ UNA TARGA DAL PROCURATORE CAPO DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI ALESSANDRIA DOTT. ENRICO CIERI

Nell’occasione sono stati inoltre consegnati simbolici riconoscimenti con i quali la Questura della provincia di Alessandria ha inteso esprimere sentimenti di gratitudine per la vicinanza attestata alla Polizia di Stato e per quanto realizzato a salvaguardia della pubblica sicurezza:

  • ALLE MAESTRANZE DELLA “PERNIGOTTI”, PER IL LORO COMPORTAMENTO IRREPRENSIBILE IN MATERIA DI ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA DURANTE LA CRISI OCCUPAZIONALE DELL’AZIENDA. Ha consegnato il premio il Sindaco Di Novi Ligure Rocchino Muliere.

  • AL SINDACO DI CASALE MONFERRATO, PROF.SSA CONCETTA PALAZZETTI, RICONOSCIUTA UFFICIALMENTE AMICA DELLA QUESTURA DI ALESSANDRIA. Ha consegnato il premio il Dirigente Del Commissariato Di Casale Monferrato Dottor Carmine Bagno.

  • AL DOCENTE DI DIREZIONE DI CORO DEL CONSERVATORIO “ANTONIO. VIVALDI” DI ALESSANDRIA PROFESSOR ROBERTO BERZERO, RICONOSCIUTO UFFICIALMENTE AMICO DELLA QUESTURA DI ALESSANDRIA.

Ha consegnato il premio il Professor Giovanni Gianola Direttore Del Conservatorio “Antonio Vivaldi” .

  • AL RESPONSABILE DEL TEATRO MUNICIPALE DI CASALE MONFERRATO, DOTTOR FABRIZIO SCAGLIOTTI, RICONOSCIUTO UFFICALMENTE AMICO DELLA QUESTURA DI ALESSANDRIA.

Ha consegnato il premio il Primo Dirigente In Quiescenza Dottor Domenico Lopane.

  • ALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE ALECOMICS DI ALESSANDRIA RICONOSCIUTA UFFICALMENTE AMICA DELLA QUESTURA DI ALESSANDRIA.

Ha consegnato il premio il Sindaco Della Citta’ Di Alessandria Professor Gianfranco Cuttica Di Revigliasco.

  • ALLA ROLANDI AUTO S.P.A. RICONOSCIUTA UFFICALMENTE AMICA DELLA QUESTURA DI ALESSANDRIA

Ricerca in corso...