Itaca Monferrato: dal 13 al 21 ottobre la seconda edizione della kermesse

Tanti appuntamenti fra le province di Alessandria e Asti per il festival del turismo responsabile. Fra gli ospiti Gad Lerner, Raffaele Guariniello, Luca Mercalli

CASALE MONFERRATO

Il modo migliore per visitare un territorio è affidarsi a chi lo vive, conosce, ama, tutela e, attraverso questi sentimenti, prova a valorizzarlo. È questo lo spirito con il quale si sta avvicinando la seconda, attesissima edizione di ITACA Monferrato (dal 13 al 21 ottobre),inserita nel decimo festival nazionale ITACA – migranti e viaggiatori, unico in Italia a occuparsi di turismo responsabile e innovazione turistica.

È decisamente difficile definire l’offerta della manifestazione in poche parole: dopo i buoni riscontri dell’ottobre dello scorso anno, la macchina organizzativa si è ampliata con la partecipazione di enti, associazioni, scuole, operatori turistici, aziende agricole, artigiani e semplici “monferrini”.

Comunità, identità, cultura, sono questi i cardini su cui si fonda il NOI degli organizzatori, coordinati da Ca’Mon, progetto culturale di aggregazione di risorse umane e qualità, finalizzato a sostenere la crescita del territorio sviluppatosi dall’associazione "La Confraternita degli Stolti".

Ma quindi cosa aspettarsi dalla partecipazione a ITACA Monferrato? Non solo un viaggio, una scampagnata tra le colline, ma anche una storia d’amore, di incontri, di sguardi, conoscenze, sapori, generazioni, tradizioni, suggestioni e curiosità: il territorio stesso diventa una chiave attraverso la quale il visitatore ha piena libertà di aprire qualsiasi porta voglia…

Tra le province di Alessandria e Asti, a un’ora e forse meno da Milano, Torino e Genova, sono in programma decine di appuntamenti, dalle camminate alle presentazioni librarie, dalle visite guidate agli eventi enogastronomici, dalle colline alla pianura.

Durante la kermesse sono attesi anche ospiti illustri. Molti di loro parteciperanno al ciclo “Il Giardino delle Parole” come Pier Carlo Grimaldi (sabato 13),Luca Mercalli (martedì 16),Raffaele Guariniello (mercoledì 17),Donato Lanati (giovedì 18) Massimo Vacchetta (venerdì 19) e Gad Lerner (domenica 21).

Diversi appuntamenti sono dedicati ai più piccoli, è il caso dei laboratori del ciclo “L’ago nel pagliaio”. Per partecipare ad alcuni eventi è necessaria la prenotazione, tutte le informazioni sono nel programma allegato a questo comunicato e sul sito www.ca-mon.it.

Ca’Mon è fare, insieme, possibilmente bene. È la sintesi di “Capire il Monferrato”, “Casa – Monferrato” e, all’anglosassone, “Andiamo, FACCIAMO!”.

D’inverno il mio è il paese del fango, come in primavera è il paese dei peschi e dei ciliegi in fiore, d’estate è il paese delle lucertole e delle lepri, d’autunno il paese dell’uva, delle vendemmie nere della barbera”.

Davide Lajolo

Informazioni: itacamonferrato@gmail.com – Max 3453350871 – Pier 3450034982

Prenotazioni: si vedano gli approfondimenti nel programma allegato o sul sito www.ca-mon.it

 

ITACA Monferrato – Il programma (Approfondimenti nell’allegato)

Dopo l’anteprima “Aspettando ITACA” di venerdì 5 ottobre con “Fubine…Che Meraviglia!”, il festival inizierà ufficialmente sabato 13 ottobre.

Il primo fine settimana (sabato 13 e domenica 14 ottobre)

Sui pedali, a piedi, seduti, danzando, ascoltando e gustando

Sabato e domenica è in programma “Pedalando tra i vigneti e le chiese romaniche”, un’escursione in bicicletta di due giorni alla scoperta delle unicità del territorio (prenotazione obbligatoria) con partenza e arrivo da Castelnuovo Don Bosco.

Sabato, per Il Giardino delle Parole, alle ore 16,30 a Piovà Massaia incontro con Pier Carlo Grimaldi, Giampaolo Fassino e Paolo Corvo per parlare di terra tradizioni e cultura popolare con il libro “Viaggi enogastronomici e sostenibilità”.

Sabato, alle ore 21 a Murisengo si terrà la rappresentazione “Pinin e Le Masche” di Luciano Nattino, liberamente tratta dal racconto di Davide Lajolo con Massimo Barbero e la regia di Fabio Fassio.

Domenica alle ore 10,30 a Portacomaro, per Il Giardino delle Parole ci sarà l’incontro “il Riso nasce nell’acqua e muore nel vino” in un duetto tutto da gustare, anche letteralmente, tra territorio astigiano e vercellese (prenotazione obbligatoria).

Alle ore 11 a Frinco verrà proposta, a titolo gratuito, la biodanza, un’esperienza sensoriale alla quale seguirà un pranzo tipico (prenotazione obbligatoria).

Alle ore 14,45 a Portacomaro bambini e famiglie potranno partecipare alla camminata “Quattro passi, piccole passeggiate per sgranchirsi l’anima”.

Alle ore 17 a Portacomaro verrà presentato il docu-film “Resistenza Naturale” di Jonathan Nossiter; seguirà dibattito a tema agricoltura e benessere e una degustazione di vini.

 

In settimana (da lunedì 15 a giovedì 18 ottobre)

Raffaele Guariniello, Luca Mercalli, trekking, camminate, libri e storia

Lunedì dalle ore 9 alle ore 12 a Coniolo ci sarà, per il ciclo “L’ago nel pagliaio”, il laboratorio all’aria aperta “Il Paese che visse due volte” per scuole e bambini.

Alle ore 21 a Solonghello per Il Giardino delle Parole si terrà la presentazione del libro “L’arte contemporanea spiegata a mia nonna” di Alice Zannoni cui seguirà la consegna del premio “Mi&Ti”, riconoscimento per la cultura del fare, insieme, con qualità e responsabilità.

Martedì dalle 10 alle 16 ci sarà, con partenza e arrivo a Cella Monte, il trekking “Il Monferrato degli Infernot” con arte, architettura, natura e paesaggio a recitare il ruolo dei protagonisti (prenotazione obbligatoria).

Alle ore 17,30 per Il Giardino delle Parole a Castell’Alfero incontro “I Piedi per Terra e il naso all’insù” con, tra gli ospiti, il climatologo e giornalista scientifico Luca Mercalli. Durante l’appuntamento verranno presentati il Festival della Virtù Civica e il premio Luisa Minazzi 2018 - Ambientalista dell’Anno.

Dalle ore 21 alle 23 ad Asti si terrà “Asti in tour!”, una passeggiata guidata per la città (prenotazione obbligatoria).

Mercoledì dalle 9 alle 12 per il ciclo “L’ago nel pagliaio”, laboratori all’aria aperta per scuole e bambini, ci sarà a Morano Po “Natura, terra e suono”.

Alle ore 17,30 per Il Giardino delle Parole a Rosignano Monferrato si parlerà di come coltivare la giustizia con, tra i relatori, Raffaele Guariniello.

Alle ore 21 a Pontestura doppia presentazione libraria dei volumi “La vigna vecchia e la vigna nuova” di Cinzia Montagna e “Il raduno dei Gramigna” di Massimo Brusasco. Durante la serata si terranno le premiazioni del concorso fotografico “Obiettivo Monferrato 2018 – Fotodiario dalla finestra”.

Giovedì dalle 10 alle 16, con partenza e arrivo da Moleto, il secondo appuntamento con il trekking “Il Monferrato degli Infernot” tra pietra da cantone, architettura, vigneti e artigianato tipico (prenotazione obbligatoria).

Alle ore 16 a Casale Monferrato per Il Giardino delle Parole si parlerà di “Agri-Cultura” ricordando Paolo Desana e Giuseppe Antonio Ottavi. Ospite Donato Lanati. Seguirà l’inaugurazione della sede del Comitato Casale Monferrato Capitale della DOC e della nuova sede del Fondo Ottavi.

Dalle 21 alle 23, a Casale Monferrato, ci sarà “Storia e Storie da raccontare”, passeggiata urbana nel centro storico alla scoperta di luoghi e personaggi.

Il fine settimana conclusivo (da venerdì 19 a domenica 21 ottobre)

Gad Lerner, lo spettacolo della natura e del gusto, della tradizione e della cultura

Venerdì dalle 9 alle 12 per il ciclo “L’ago nel pagliaio”, laboratori all’aria aperta per scuole e bambini, ci sarà a Portacomaro ospite con Laura Durando Massimo Vacchetta, autore di “25 grammi di felicità”.

Alle ore 17 a Verrua Savoia per Il Giardino delle Parole si terrà un appuntamento dedicato alla visita del geosito della fortezza, quindi alle 18,15 ci sarà l’evento “Pachamama, Ca’ Nosta” studio primo di e con Paloma Acosta e Lodovico Bordignon. Alle 19 quindi “Assaggi di Terra” per saziare le voglie del palato (i tre eventi sono su prenotazione obbligatoria).

Sabato e domenica ci sarà una nuova occasione per esplorare il territorio sui pedali con “Conchiglie, Infernot e Altre Storie”, escursione in bicicletta di due giorni alla scoperta delle unicità del Monferrato, partenza e arrivo da Casale Monferrato (prenotazione obbligatoria).

Ancora, sabato e domenica, due giorni dedicati al disegno, alle chiacchiere al vino tra conchiglie fossili, vigne e chiese romaniche, occasione per praticare un turismo lento, senza macchine fotografiche e smartphone ma con matite, colori e la realizzazione di un carnet di viaggio.

Sabato dalle 9,30 alle 16 a Mombello (partenza dalla frazione Casalino) si terrà una camminata naturalistica verso il Sacro Monte di Crea patrimonio Unesco.

Alle ore 10 a Casale Monferrato per Il Giardino delle Parole si parlerà di sport e benessere.

Sempre a Casale Monferrato, per il ciclo “L’ago nel pagliaio”, dalle 15 alle 16,30 laboratorio di lettura con Fioly Bocca.

Ancora a Casale, alle 16,30 ci sarà lo spettacolo teatrale “Spirit Munfrin” con musiche, canti, poesie e racconti della tradizione.

Alle 18,30 a Valenza verrà proiettato un documentario dedicato al Parco del Po cui seguirà una merenda sinoira, ovviamente a chilometro zero.

A partire dalle 19,30 a Cella Monte spazio alla musica “dal vino” con Shake’n’Roll, una miscela di note musicali, cibo e buon vino.

Sempre sabato a Casale, alle ore 15 ci sarà una visita guidata alla città mentre, dalle 15 alle 18, si terranno visite al Castello.

Domenica dalle ore 8,45 alle ore 16 si terrà con partenza e arrivo a Casale Monferrato una biciclettata alla scoperta del territorio tra fiume e collina. Pranzo con cerca del tartufo simulata e nozioni di apicoltura (prenotazione obbligatoria).

Alle ore 9 a Casale Monferrato “Yoga in grapperia”, per ringraziare la luce, onorare la terra ma anche conoscere di più sul mondo della grappa e gustare infine un aperitivo (prenotazione obbligatoria).

Alle ore 9,30 con partenza e arrivo a Casale Monferrato si leva l’ancora con “Il fiume alla maniera degli Amici del Po”, gita a bordo di imbarcazioni tipiche e merenda monferrina finale (prenotazione obbligatoria).

Dalle ore 10 alle 19 sempre a Casale “La dispensa” nel cortile del Castello con artigianato, prodotti e tipicità con degustazioni di vino.

Alle ore 14,30 a Casale visita teatralizzata della città “Un fiore per Anne” per le vie del centro storico (prenotazione obbligatoria).

Sempre a Casale Monferrato, per il ciclo “L’ago nel pagliaio”, dalle 15 alle 17 ci sarà un laboratorio artistico per piccoli e piccoli adulti.

Alle ore 15,30, ancora a Casale, per Il Giardino delle Parole si parla di stranieri in Monferrato con i giornalisti Gad Lerner e Maria Teresa Martinengo.

Alle ore 17, sempre al Castello di Casale, ultimo appuntamento del festival con lo spettacolo di musica e teatro curato dal laboratorio del Classico Balbo e dal progetto Colibrì; ospiti Paolo Bonfanti e Martino Coppo.

Ricerca in corso...