Iniziata la Bella Estate a Treville

I primi appuntamenti hanno riscosso un indubbio successo grazie a proposte divertenti ma anche fortemente legate alle tradizioni del territorio

TREVILLE

Ha preso ufficialmente il via a Treville la rassegna per bambini 'La Bella Estate', che vedrà il realizzarsi, sotto l’egida della Biblioteca di Treville, di laboratori artistici e percorsi di lettura che si avvicenderanno per tutto il mese d’agosto.

I primi appuntamenti hanno riscosso un indubbio successo grazie a proposte divertenti ma anche fortemente legate alle tradizioni del territorio. Prima fra queste la scultura della pietra da cantone (il materiale simbolo di questa parte di Monferrato con cui i nostri antenati hanno costruito le abitazioni in cui ancor oggi si vive su queste colline).

Grazie alla partecipazione della scultrice Anna, che a Cella Monte ha un laboratorio in cui da anni lavora la pietra da cantone, ai bambini è stato possibile creare un oggetto a loro scelta per indossarlo a mo’ di collana dando così concretezza al titolo del laboratorio “Indossiamo il Monferrato”. Mani e vestiti carichi della leggerissima polvere dei cantoni, ma totalmente assorbiti da questo lavoro e dall’uso di lime, cartavetro e pennelli. Ad introdurre il laboratorio la preziosa presenza del geologo Alfredo Frixa a cui il compito di raccontare ai ragazzi origine della pietra da cantone attraverso la storia geologica del Monferrato. Con l’occasione i bambini hanno potuto ammirare alcuni fossili particolarmente interessanti e pregiati.

Secondo appetitoso appuntamento al Cascinotto di Georgia Nasari (nei dintorni di Treville raggiunto con breve passeggiata) per trasformarsi, armati di mattarello e formine, in cuochi-pasticceri utilizzando la pastafrolla per farne ottimi biscotti che ogni bimbo ha poi potuto portare a casa per deliziare genitori e fratelli. Già… , ma per prima cosa tutti a lavarsi le mani nella maniera più divertente e antica del mondo (nel bacile usando acqua sorgente) e, mentre i biscotti cuociono, riunirsi sotto al nocciolo per ascoltare la lettura del nuovo libro a puntate scelto per questa Bella Estate 2018 (“Una bibliotecaria tutta matta” di Dominique Demers). Finito il lavoro e divisi i biscotti i bambini sono pronti a rientrare: il ritorno diventa una nuova ed affascinante avventura a bordo di fuoristrada di speciali amici trevillesi e sotto il controllo vigile dei volontari, attraversando la valle e risalendo in piazza Surbone dove ad attenderli ci sono genitori e nonni.

Ed adesso pronti con un’altra avventura: mercoledì 8 c’è la pittrice Noemi Zani con la quale si disegnerà il bozzetto del dipinto che vorremmo veder realizzato sulla facciata della nostra casa dei sogni e si scopriranno immagini segrete attraverso le macchie del caffè sparse sui fogli da disegno (…si sa che Noemi è un po’ magica quando usa matite e pennelli, quindi tutto diventa possibile!). Poi, venerdì 10 agosto la chiesetta di San Quirico, risuonerà delle note rock della chitarra del giovane e talentuoso Riccardo Roggero, proprio lui che un tempo, quando era bambino, partecipava entusiasta alla Bella Estate giunta già alla sua quindicesima edizione. La partecipazione alla rassegna è gratuita (prenotarsi telefonando al 3395415940).

Ricerca in corso...