Importante partnership industriale e commerciale fra Zerbinati e Centrale del Latte d'Italia

Simone Zerbinati: 'Un passo importante per confermarci come player di assoluto rilievo nel settore della IV gamma'

CASALE MONFERRATO

(Nella foto: Simone Zerbinati, direttore generale di Zerbinati srl)

Centrale del Latte d’Italia – società quotata dal 2001 al segmento Star di Borsa Italiana, oggi terzo player italiano del mercato del latte fresco e a lunga durata, con posizioni di leadership in Piemonte, Liguria, Toscana e Veneto – e Zerbinati Srl – azienda italiana leader di mercato nella produzione di insalate e verdure pronte al consumo, convenzionali e biologiche e di piatti pronti freschi – hanno siglato una partnership industriale e commerciale nel settore delle insalate di IV gamma e di altri prodotti vegetali.

L’operazione prevede la cessione da parte di Centrale del Latte d'Italia a Zerbinati della business unit 'Salads & Fruits', localizzata a Casteggio e preposta alla produzione delle insalate di IV gamma. Parallelamente, l’accordo permetterà a Centrale del Latte d'Italia, attraverso i propri canali di vendita, di commercializzare sui territori presidiati dal Gruppo le insalate e gli altri prodotti dell’ampia gamma Zerbinati (zuppe, vellutate, contorni, burger gluten-free e flan vegetali).

L’accordo, approvato dal Consiglio di Amministrazione della Centrale del Latte d’Italia riunitosi a Torino sotto la Presidenza di Luigi Luzzati, garantirà la continuità produttiva e l’impiego dei 26 addetti ad oggi presenti a Casteggio.

L’esecuzione dell’operazione è subordinata al completamento delle usuali procedure sindacali in conformità a quanto previsto dall’art. 47 della Legge n. 428/90.

Per tutte le procedure la Zerbinati srl è stata assistita da Vitale&Co in qualità di advisor finanziario mentre Centrale del Latte d'Itala per tutti gli aspetti legali è stata assistita da Chiomenti.

“La partnership con Zerbinati – ha dichiarato Luigi Luzzati, Presidente del Gruppo CLI – rappresenta per noi una grande opportunità di sviluppo nei prodotti servizio di IV gamma, ampliando la attuale disponibilità di referenze e crescendo, sia a livello quantitativo che qualitativo, grazie alle capacità e al know how di un partner leader nel settore. Ciò consentirà di focalizzarci a livello industriale, coerentemente con il piano strategico del Gruppo, sul core business “latte”, puntando sull’innovazione dei prodotti, sull’ampliamento dei mercati di sbocco e sulla modernizzazione dei siti produttivi”,

“L’accordo raggiunto con Centrale del Latte d’Italia, grazie anche agli ottimi rapporti che intercorrono fra i vertici delle due società, rappresenta per la nostra Azienda un passo importante per confermarci come player di assoluto rilievo nel settore della IV gamma – ha commentato Simone Zerbinati (nella foto) direttore generale di Zerbinati srl. “Inoltre, attraverso questa partnership commerciale raggiungiamo anche l’obiettivo di una distribuzione sempre più ampia e capillare dei nostri prodotti, che oltre al canale consueto della Grande Distribuzione potranno essere acquistati dai consumatori anche nei loro negozi preferiti di zona”. Grande soddisfazione anche da parte di Giorgio Zerbinati, titolare dell’Azienda, certo che questa sarà la continuazione di un nuovo sviluppo per la Zerbinati srl.

Con 5 stabilimenti produttivi e circa 440 dipendenti, il Gruppo Centrale del Latte d’Italia produce e commercializza circa 120 prodotti che vanno dal latte e suoi derivati agli yogurt e alle bevande vegetali che vengono distribuiti con i marchi TappoRosso, Mukki, Tigullio e Vicenza sui territori di riferimento attraverso oltre 16.000 punti vendita sia della grande distribuzione che del commercio tradizionale.

Zerbinati Srl è leader di mercato nella produzione di insalate e verdure fresche di IV gamma, convenzionali e biologiche e di piatti pronti freschi (zuppe, vellutate, contorni, burger gluten-free e flan vegetali),con un fatturato in crescita di oltre il 20% rispetto al 2016.

Con questa operazione, l’Azienda supererà i 50 milioni di euro di fatturato, contando più di 170 referenze con l’utilizzo di materie prime fresche selezionate prodotte grazie all’impegno di più di 200 addetti sui tre stabilimenti di Casteggio (PV),Casale Monferrato e Borgo San Martino (AL).

Ricerca in corso...