Il 'Sobrero' alla 'Maker Faire' di Roma

Prestigiosa partecipazione per la studentessa Federica Vadalà, accompagnata dal suo insegnante di Sistemi Elettronici Mauro Demichelis

CASALE MONFERRATO

Ancora un prestigioso riconoscimento per l’istituto tecnico 'Sobrero'. La 'Maker Faire' di Roma, il più grande evento europeo sull’innovazione e sull’impresa 4.0, ha selezionato un progetto della scuola casalese per far parte dei 50 esposti durante il week end appena concluso. Vista l’importanza della rassegna (100mila mq distribuiti in 7 padiglioni e, l’anno scorso, 100 mila visitatori) erano state oltre 500 le realizzazioni presentate.

Per il 'Sobrero', c’è riuscita la studentessa Federica Vadalà, 18 anni, frequentante l’ultimo anno della specializzazione in Elettronica e Telecomunicazioni, presentando 'Wacs' (Wireless Access Control System) una cassaforte ad apertura elettronica senza contatto, con tecnologia Rfid.

La realizzazione, portata avanti nei mesi scorsi, ha incontrato a Roma i favori di centinaia di visitatori italiani e stranieri ( con la studentessa che ha sfoggiato un ottimo inglese) che si sono complimentati per l’accuratezza del progetto e di tutta la documentazione tecnica allegata.

I temi della Maker Faire 2017 erano: Stampa 3D, Internet delle cose, Education, Digital fabrication, Open Source Innovation, Robot, Wellness & Healthcare.

La fiera romana, giunta alla sua quinta edizione, è la più grande Maker Faire al di fuori degli Stati Uniti, dove è nata nel 2006.

Vuol dare spazio ai “makers”, persone appassionate di tecnologia, educatori, pensatori, inventori, ingegneri, studenti che creano e stupiscono con la forza delle proprie idee.

Federica Vadalà, che a Roma era accompagnata dal suo insegnante di Sistemi Elettronici, Mauro Demichelis, ha saputo brillantemente districarsi nelle spiegazioni fornite ad esperti del settore, studenti coetanei ed anche... bambini delle medie.

Ha partecipato all’incontro con l’ex ministro della Pubblica Istruzione Maria Chiara Carrozza sul tema dei robot ed ha mancato per un soffio l’incontro con Massimo Banzi, curatore della fiera e co-fondatore del famosissimo sistema 'Arduino', indicato dal settimanale The Economist come uno dei fautori della “nuova rivoluzione industriale mondiale”.

Ricerca in corso...