Il premio Ciclista Monferrino 2019

I riconoscimenti, istituiti da Fiab Monferrato Bike, saranno consegnati domenica 10 novembre, dalle 16 alle 19, al Castello. Cerimonia condotta da Francesca Di Bernardo

CASALE MONFERRATO

In piena stagione ciclistica di ciclocross, la disciplina tipicamente autunno-invernale per biciclette veloci da fuori strada, nel Monferrato Casalese si fa il bilancio di tutta l’attività delle due ruote a pedali, per agonisti, ciclo escursionisti, ciclo viaggiatori e ciclisti urbani.

Il bilancio dell’anno che si va a finire è anche l’anno del Centenario della nascita di Fausto Coppi, il Campionissimo, che effettuò i suoi primi allenamenti nelle strade del Monferrato, la sua prima “palestra” a cielo aperto.

Per la prima volta Fiab Monferrato Bike, associazione ciclo ambientalista di Casale Monferrato, ha istituito il riconoscimento per chi pedala con il 'Premio del Ciclista Monferrino', una sorte, come dicono gli organizzatori, di 'Premio San Vas per i Ciclisti' del Monferrato Casalese. Domenica 10 novembre, presso il Castello di Casale Monferrato, dalle ore 16 alle ore 19 sono invitati tutti gli appassionati della bicicletta a partecipare all’evento che parla di loro, delle loro “imprese ciclistiche”, dei risultati agonistici ma anche delle best practices della mobilità ciclabile.

La giornata si apre la mattina, alle ore 10, con la 'Randonnée di San Martino', storico raduno piemontese di bici reclinate, trike, velomobili e F1 a pedali con partenza e arrivo dal Castello di Casale Monferrato, aperto a tutti i possessori di questi “strani” veicoli a propulsione umana.

L’evento del pomeriggio, con il Patrocinio del Comune di Casale Monferrato e della Provincia di Alessandria, prevede di premiare, con un semplice omaggio, le differenti categorie dei pedalatori; dalle Guide cicloturistiche locali che promuovono il turismo in bicicletta, agli agonisti a chi ha ottenuto degli importanti risultati o che hanno partecipato a importanti manifestazioni cicloturistiche. Importante è il settore dei ciclo viaggiatori, pratica del turismo slow sempre più in crescita. Altro premio importante è dedicato a chi ha partecipato alla Randonnée Aleramica, manifestazione che rievoca la mitologica cavalcata di Aleramo, che fece in tre giorni consecutivi definendo i confini di quello che è diventato, nel corso dei secoli, il Monferrato odierno. I partecipanti di tal evento saranno nominati 'Ciclo Cavalieri del Monferrato Aleramico'.

Ma l’obiettivo principale del Premio è dedicato ai giovanissimi, alle future generazione di ciclisti, che imparino ad amare e a utilizzare questo straordinario ed ecologico mezzo di trasporto, salutare e divertente, nella speranza di veder tra loro emergere anche dei campioni del domani.

La manifestazione, dopo i saluti di rito del Comune e della Provincia, è condotta da Francesca Di Bernardo, conduttrice della video rubrica settimanale Monferrato Aleramico Week End per conto di Casale News, il quotidiano web del Monferrato casalese.

Ospite d’onore all’evento è Beppe Ottonelli, noto ciclista di Alessandria, proprietario dello storico negozio della Cicli Ottonelli e coautore di libri del settore ciclistico quali 'Parigi –Roubaix, il nostro viaggio nell’inferno del nord' e 'Lassù tra i muri del Giro delle Fiandre'.

Al termine sarà offerto ai presenti il ruspante 'Aperitivo del Ciclista' classico rito di fine giro tra amici, una semplice bicchierata con i nobili vini del Monferrato casalese.

Ricerca in corso...