Il Piemonte in zona gialla da lunedì 11 gennaio

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia firmerà in serata la nuova ordinanza

ROMA

Il Piemonte sarà in zona gialla a partire da lunedì prossimo (dopo questo week end, che è zona arancione in tutta Italia, come previsto dall'ultimo Dpcm).

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia firmerà in serata una nuova ordinanza che andrà in vigore a partire da domenica 10 gennaio. Passano in area arancione le Regioni Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto.

Il Piemonte dunque dovrebbe essere inserito in zona gialla dall'11 gennaio fino al 15 gennaio, data entro la quale verrà emanato un nuovo Dpcm.

Di seguito le principali regole per la zona gialla:

RISTORANTI E BAR

Apertura dalle ore 5 alle 18.

L’asporto è consentito fino alle 22 e le consegne a domicilio senza restrizioni.

Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di #quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi.

Resta consentita la ristorazione negli alberghi e nelle strutture ricettive limitatamente ai propri clienti.

Aperti i negozi al dettaglio fino alle ore 21;

Aperti i centri estetici;

Aperti i mercati anche extra-alimentari;

Aperti centri sportivi.

SPOSTAMENTI

Fino al 15 gennaio vietati gli spostamenti tra regioni, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute.

Vietato circolare dalle ore 22 alle 5 del mattino salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute.

Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno.

Chiusura di musei e mostre.

Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie.

Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema.

Redazione On Line
Ricerca in corso...