CLOSE X

I volontari della 'Misericordia' ospiti del 'Leardi'

Un incontro con la Confraternita a conclusione delle attività di formazione sul tema del Primo Soccorso

CASALE MONFERRATO

A conclusione delle attività di formazione sul tema del Primo Soccorso, le classi quarte dell’Istituto d’Istruzione Superiore 'Leardi' hanno seguito alcuni incontri tenuti dal personale volontario della Confraternita della Misericordia di Casale Monferrato.

La Confraternita della Misericordia, fondata originariamente nel 1527 da alcuni benefattori della città, dopo un periodo di inattività rinasce nel 1996: da allora opera sul territorio locale mediante azioni di soccorso agli ammalati, servizi di assistenza alla popolazione in difficoltà e corsi di primo soccorso. Fra i volontari coinvolti, si trovano anche alunni diplomati dell'Istituto.

Durane la formazione, i relatori hanno fornito informazioni riguardo il 112, numero unico di emergenza da chiamare in caso di emergenza. Inoltre, hanno illustrato le modalità di soccorso sul territorio casalese, descrivendo le specificità delle due ambulanze a disposizione della Misericordia: l’MSB, «Mezzo di Soccorso di Base», ambulanza senza medico né infermiere a bordo ma con volontari soccorritori certificati dalla regione Piemonte, e l’MSA, «Mezzo di Soccorso Avanzato», ambulanza medicalizzata con medico, infermiere e volontari.

È stato ricordato che la Misericordia offre ai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni la possibilità di effettuare il «Servizio civile nazionale», in ottemperanza della legge n.64/2001. Si tratta di un’esperienza che permette di migliorare le proprie competenze mettendosi al servizio della collettività, favorendo anche una comunicazione più efficace e un più elevato grado di apertura e solidarietà verso il prossimo.

L’intervento è stato seguito con interesse e numerose sono state le richieste di chiarimenti ai volontari dell’associazione, vista anche l’importanza degli argomenti e delle attività proposte ai ragazzi.

Ricerca in corso...