Decoro urbano: accertate le prime quattordici violazioni per abbandono di deiezioni canine

La polizia locale ha inoltre sanzionato tredici violazioni alla disciplina in materia di veicoli in stato di abbandono

CASALE MONFERRATO

A partire dal 2016, la Città di Casale Monferrato ha avviato un articolato progetto di decoro urbano e di tutela ambientale che ha coinvolto le associazioni Guardie Ittiche Volontarie e Guardie Ambientali d’Italia le quali, con il proprio personale e in collaborazione con il Comando di Polizia Locale, hanno sensibilizzato la cittadinanza sulla valenza sociale del decoro urbano e, in particolar modo, sul disagio causato alla collettività dall’abbandono delle deiezioni canine.

Dall’inizio del mese di luglio 2017 poi, il Comando di Polizia Locale ha effettuato, in giorni ed orari differenti, idoneo servizio in abiti civili sull’intero territorio della città finalizzato alla repressione del fenomeno di abbandono delle deiezioni canine che, ad oggi, ha consentito di accertare 14 violazioni.

Nel contempo, è stata anche intensificata l’attività di verifica sulla presenza di veicoli in stato di abbandono che ha portato ad accertare 13 violazioni alla disciplina in materia e al conferimento per la successiva demolizione dei veicoli rinvenuti presso apposito centro di raccolta autorizzato.

Commenta il vicesindaco e assessore con delega alla Polizia Locale Angelo Di Cosmo: «L’Amministrazione ritiene questi interventi essenziali, consentendo una migliore vivibilità e contribuendo ad accrescere il senso di educazione civica».

Continua il sindaco Titti Palazzetti: «Gli interventi sanzionatori arrivano dopo un lungo periodo di campagne di dissuasione e sono orientati a rendere la città più ospitale e a misura d’uomo esortando i cittadini a collaborare nel rispetto dell’ambiente in cui vivono. Il ricorso ad interventi straordinari di pulizia da parte della Cosmo, costituisce un aggravio di spesa su tutti i casalesi, educati e maleducati.

Inoltre, si fa appello al rispetto delle regole affisse all’interno dei parchi gioco dei bambini, e si raccomanda di prestare attenzione a quelle aree sensibili ed evitarne l’accesso agli animali».

Ricerca in corso...