Contributi amianto, stasera l'ultimo incontro ad Occimiano

Alle 21, alla sala Info Point di piazza Oratorio Don Bosco. Tutte le informazione per accedere al bando

OCCIMIANO

Ultimo incontro nei Comuni compresi nel Sin (Sito di Interesse nazionale) di Casale Monferrato in occasione del nuovo bando per la richiesta di contributi alla rimozione di manufatti contenenti amianto. Lunedì 12 ottobre l’appuntamento sarà alle 21 nella sala Info Point di piazza Oratorio don Bosco 3, a Occimiano, dove il sindaco Titti Palazzetti, la dirigente del Settore Tutela Ambiente Piercarla Coggiola e il direttore del Centro Sanitario Regionale Amianto Massimo D’Angelo incontreranno gli abitanti di Occimiano, Borgo San Martino, Bozzole, Frassineto Po, Giarole, Mirabello Monferrato, Pomaro Monferrato, Valmacca e Ticineto.

«Il bando che si andrà a chiudere il prossimo 20 ottobre – ha voluto sottolineare la vice sindaco, con delega all’Ambiente, Cristina Fava (nella foto) – è un’opportunità da cogliere al volo, perché non solo permetterà di terminare il prima possibile la bonifica del nostro territorio dall’amianto, ma anche perché darà la possibilità ai cittadini di eliminare un pericolo per la salute propria e del prossimo. E questo è il momento migliore per farlo: oltre all’importante contributo previsto dal bando per la rimozione dei manufatti contenti amianto, infatti, sono a disposizione altri incentivi e agevolazioni da non farsi sfuggire. Con gli istituti di credito, per esempio, abbiamo creato le condizioni necessarie a facilitare l’accesso di cittadini e imprese a mutui e prestiti bancari a tassi fortemente ribassati, mentre con le imprese edili abbiamo definito tariffe trasparenti e agevolate, garantendo a contempo il pieno rispetto delle normative e di standard elevati di sicurezza. Con gli ordini professionali, infine, abbiamo definito un’intesa per garantire ai cittadini servizi di progettazione e gestione dei lavori a costi contenuti».

Per quanto riguarda il bando per le coperture contenenti amianto, si ricorda che i contributi saranno di 30 euro per ogni metro quadrato di superficie bonificata, con un limite massimo del 50 per cento della spesa sostenuta.

La procedura per avviare la richiesta di bonifica prevede, invece, la presentazione delle domande, corredate dalla documentazione fotografica delle coperture e dei feltri, al Comune di Casale Monferrato, via Mameli 10, Sportello unico amianto, (cortile centrale, primo piano).

Il bando e la modulistica potranno essere richiesti allo stesso sportello, o all’Ufficio relazioni con il pubblico (Urp),in via Mameli 21, oppure scaricati dal sito del Comune (www.comune.casale-monferrato.al.it).

Le domande presentate e non finanziate degli anni 2005,2007, 2009 e 2011 non devono essere ripresentate: le graduatorie precedenti restano valide.

Tutte le informazioni possono essere richieste allo Sportello unico amianto (0142-444221) e sono disponibili, insieme alle specifiche per le agevolazioni e gli incentivi attivi per le bonifiche, nella pagina Amianto e Eternit del sito internet del Comune di Casale (www.comune.casale-monferrato.al.it).

Redazione On Line
Ricerca in corso...