Amici del Po: un libro in riva al fiume per godersi la fase 2

Sabato 23 maggio sarà installata una cassetta di legno, realizzata dal mastro d'ascia Severino Livieri, nella quale verranno collocati tanti volumi a disposizione di chiunque

CASALE MONFERRATO

Casale, come tutt'Italia, sta cercando di tornare lentamente alla normalità. Tra i luoghi più frequentati della città c'è certamente l'Imbarcadero di viale Lungo Po Gramsci, area verde curata da anni dai volontari dell'associazione Amici del Po che si occupano, tra le tante cose, del taglio dell'erba, della messa in sicurezza degli alberi pericolanti e della pulizia dell'attracco. I lupi di fiume da tempo hanno collocato nel grande prato anche alcune sedute: comode panchine sempre più utilizzate dai monferrini, in particolare in queste settimane.

Dopo aver recentemente ripristinato il pontile danneggiato a fine 2019, gli Amici del Po hanno pensato a una nuova iniziativa per permettere una fruizione dell'area ancora più confortevole. Sarà installata sabato una cassetta di legno, realizzata dal mastro d'ascia Severino Livieri, nella quale verranno collocati tanti libri.

L'idea di 'Un libro in riva al fiume' è quella di offrire un'opportunità ulteriore ai tanti fruitori dell'area, una piccola libreria in cui si potranno prendere e lasciare libri, a disposizione di chiunque voglia trascorrere qualche ora di relax in uno degli scorci più suggestivi della città.

«Con le manifestazioni forzatamente sospese a causa del Covid, continuiamo le nostre iniziative – spiega il presidente Massimo Sarzano – Ci auguriamo che la cassetta venga trattata con rispetto, permettendo a tutti di usufruirne. Circa ogni mese faremo un rifornimento di libri». 

Ricerca in corso...