A Cannobio una piazza intitolata a monsignor Germano Zaccheo

Era stato vescovo di Casale Monferrato nel periodo 1995 - 2007, stroncato da un improvviso malore. Il suo paese natale lo ha ricordato domenica scorsa

CANNOBIO

È stata intitolata a monsignor Germano Zaccheo, indimenticato vescovo di Casale Monferrato, la piazza davanti al sagrato del Santuario della Santissima Pietà a Cannobio, il paese sul Lago Maggiore in cui nacque e a cui era legatissimo.

La cerimonia si è svolta domenica scorsa, 9 gennaio. Il sindaco di Cannobio Gianmaria Minazzi ha ricordato come monsignor Germano Zaccheo sia stato “nostro indimenticabile verace concittadino, uomo di forti convinzioni”. A scoprire la grande targa che dà il nuovo nome alla piazza sono stati il fratello Donato e la nipote Gaia.

Monsignor Germano Zaccheo era stato ordinato nel 1995 da papa Giovanni Paolo II vescovo di Casale Monferrato ed è rimasto in carica fino al 20 novembre 2007, quando scomparve a causa di un improvviso malore durante un pellegrinaggio a Fatima.

Ricerca in corso...